Il vice-sindaco Giosuè Del Vecchio si sfoga: noi abbandonati dallo Stato.

Il vice-sindaco di Rignano Garganico, Giosuè Del Vecchio, si sfoga in TV con il collega Saverio Serlenga. I danni all’agricoltura sono immani e probabilmente molte aziende saranno costrette a chiudere per sempre.

A rischio anche centinaia di posti di lavoro e intere colture andate in “fumo” per l’acqua caduta in maniera copiosa ed inaspettata. da una prima analisi dei danni si evince che probabilmente la loro entità è maggiore di quelli del 1982 e del 2014.

Per ore ed ore la comunità di Rignano Garganico, quella che vive in pianura, è stata lasciata sola. Gli unici ad intervenire sono stati i volontari della protezione civile, i mezzi del Comune e i vigili del fuoco. Di qui lo sfogo pesante del vice-sindaco Del Vecchio.

Di Antonio Del Vecchio

Giornalista, scrittore e storico. Ha al suo attivo una cinquantina di pubblicazioni su tradizione, archeologia e storia locale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.