Alexis recita Pur si so fridd.

Si continua a discutere sullo spostamento dell’area mercatale del Mercoledì, a San Marco in Lamis. Per il momento provvisorio, ma pare che debba o potrebbe diventare definitivo da un momento all’altro. E ciò per rendere più agibile dal punto di vista del traffico il centro della città, oberato in tale occasione da una sorta di babele in termini di vocio e affollamento.

La pensano così gli innovatori, specie i responsabili della cosa pubblica, ma sono di diverso avviso i venditori ambulanti e gli esercizi commerciali fissi di ristorazione e di svago, frequentati in tali ore soprattutto dal pubblico forestiero e da quanti sono costretti a restare in casa per vari motivi durante la settimana.

Tempo fa a coglierne le esigenze fu il poeta Alexis che immortalò gli stati d’animo e i sentimenti della gente in un componimento sul tema bene accolto dal pubblico dei lettori, che si riversarono a leggerne il contenuto sui due siti online del posto. Su uno di essi l’accesso dei visitatori superò addirittura le settemila unità.

Ed è per questo e per chiarire le idee a molti che riproponiamo in versione recitata la poesia sul tema composta e pubblicata dall’autore alcuni anni or sono. E ciò per tacitare le polemiche in atto, onde pervenire il più presto possibile a scelte ponderate e condivise da parte di tutti i cittadini, in larga parte restii alle novità, almeno all’inizio. Buon ascolto!

Di Antonio Del Vecchio

Giornalista, scrittore e storico. Ha al suo attivo una cinquantina di pubblicazioni su tradizione, archeologia e storia locale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.