Gino Bergantino

Luigi Bergantino, classe 1969, di professione panettiere non c’è più. È venuto meno nel tardo pomeriggio di ieri  per via di un tragico evento.

La sua immatura scomparsa lascia sgomento non solo nella famiglia, ma  nella collettività tutta, dove era conosciuto come il panettiere dal volto buono e sempre sorridente e disponibile nei confronti del prossimo. Lo si incontrava in paese ad ogni ora del giorno, teso a distribuire ai negozi pane, dolci ed altre specialità della casa. La sua dipartita procura un grande vuoto anche nel mondo parrocchiale, dove partecipava attivamente oltre come fedele e catechista, anche come sponsor per tutte le iniziative religiose che si mettevano in piedi durante anno e nelle opere di restauro. I funerali avranno luogo, alle ore 16.00, nella Chiesa Maria SS: Assunta, officiati dal parroco, Don Santino Di Biase, di cui era un inseparabile collaboratore, dal vice Don Antonio Gianfelice, coadiuvati dagli altri chierici e personale religioso. Il direttore e la redazione della presente testata giornalistica si uniscono al dolore della famiglia e della collettività. Addio Gino la tua figura resterà per sempre viva nel ricordo della nostra mente e nel cuore!  

Di Antonio Del Vecchio

Giornalista, scrittore e storico. Ha al suo attivo una cinquantina di pubblicazioni su tradizione, archeologia e storia locale.

Lascia un commento