Vito Piazzolla tra Viviana Seponiere (sx) e Rita Acquaviva (dx)

Di nuovo un summit volante sulle problematiche sanitarie, a Rignano Garganico. E questo tra il direttore generale dell’Asl di Foggia, Vito Piazzola, e gli amministratori comunali responsabili.

Per l’occasione l’autorevole ospite era accompagnato da una schiera di collaboratori, compreso l’ingegnere Rita Acquaviva. Il tutto si è svolto nella tarda mattinata odierna presso la sede Asl cittadina, ubicata assieme alla Guardia Medica, nel centralissimo Largo Palazzo, alle porte del Borgo antico di origine e fattura medievale. A ricevere il predetto direttore  è stata la consigliera delegata al ramo, Viviana Saponiere, avvocato. La stessa ha illustrato con dovizia di argomenti la necessità di potenziare i servizi esistenti con altri più rispondenti alla bisogna, essendo la popolazione del piccolo centro a maggioranza di anziani, spesso soli e non autosufficienti. Ragion per cui completamente impossibilitata ad usufruire dei servizi mancanti, concentrati quasi tutti nei centri vicini di San Marco in Lamis e di San Giovanni Rotondo. Ciò accade specie nel periodo invernale, allorché la SP 22, unica arteria di collocamento, si rende del tutto intransitabile a causa del fondo stradale, ormai inesistente e soprattutto per la neve che qui cade in abbondanza. “Altro che abbaiare alla luna, come fanno tanti amministratori provinciali– ci dice l’assessora –, dimenticando che l’abolizione degli Enti predetti e delle relative competenze è opera dei governi uscenti”. Da qui, a suo dire il bisogno urgente del rafforzamento dei servizi, con la concentrazione di essi in un’unica struttura più ampia ed idonea, quale l’ex-Centro di Riabilitazione”Padre Pio”, sito nel nuovo quartiere di San Rocco, raggiungibile da ogni dove, sia a piedi sia con automezzi pubblici e privati. Il Piazzolla (nipote del grande inventore del Libertango Astor Piazzolla) , dal canto suo, si è compiaciuto vivamente dei chiarimenti fornitigli e della visione diretta delle cose da fare, ha preso  impegno ad inviare al più presto la relazione positiva alla Regione Puglia per la candidatura del Comune di Rignano al finanziamento dei fondi rivenienti dal FERS . E questo soprattutto per la messa a norma dei locali, mentre per quanto riguarda la dotazione di attrezzature ed arredi, comprese le apparecchiature della video sorveglia glia, provvederà direttamente la Asl. Al termine, anche la Saponiere si è detto pienamente soddisfatta di essere arrivato a questo buon risultato, grazie alla sua insistenza e a quella del primo cittadino, Luigi Di Fiore. Se sono rose, fioriranno, possibilmente presto!

 

N.B. Nella foto: Vito Piazzolla tra Viviana Saponiere (a sx) e Rita Acquaviva (a dx).

Di Antonio Del Vecchio

Giornalista, scrittore e storico. Ha al suo attivo una cinquantina di pubblicazioni su tradizione, archeologia e storia locale.

Lascia un commento