Nuova settimana, nuovo evento per Prospettive Sonore – Orizzonti Jazz, giovedì sera con il trio di Alessandro Galati, pianista fiorentino di fama internazionale che propone il suo ultimo lavoro discografico “Skyness”, di prossima uscita per l’etichetta giapponese Terashima Records.

L’appuntamento è per giovedì 2 dicembre all’Auditorium Santa Chiara di Foggia, con ingresso alle ore 20,30. Dopo lo straordinario successo del concerto di Greg Burk, si torna a far risuonare i tasti bianchi e neri del jazz con questo progetto di Alessandro Galati e il suo trio, con Guido Zorn al contrabbasso e Andrea Beninati alla batteria, alle prese con un nuovo lavoro, che verte interamente su arrangiamenti originali di melodie popolari provenienti da tutta Europa.

La scelta è stata molto varia ed eterogenea: dal fado portoghese ad antiche melodie irlandesi, alle atmosfere scandinave, fino a brani della nostra tradizione napoletana e molto altro. Oltre a questi brani, una antologia delle composizioni più riuscite di Galati.

Pianista e compositore, Galati ha collaborato con la R.A.I. RadioTelevisione Italiana ed ha partecipato a rassegne e festival in tutta Italia e all’estero, tenendo concerti in Svizzera, Francia, Austria, Stati Uniti, Brasile, Giappone. Ha al suo attivo vari album. Tra le più importanti collaborazioni, si ricordano quelle con Steve Lacy, Michael Moore, Kenny Wheeler, Lee Konitz, David Liebman, Steve Grossman, David Murray.

I biglietti sono disponibili online e presso i punti vendita del circuito Viva Ticket, al costo di 10 euro, esclusi diritti di prevendita. Ultimi due appuntamenti della kermesse Prospettive Sonore, organizzata da Podere 55 Aps, in collaborazione con Regione Puglia, Fondazione Apulia Felix onlus, sabato 11 dicembre con Eleonora Bianchini e sabato 18 con Antonio Tosques Quartet, guest Rosario Giuliani. Ulteriori informazioni al 347/1014697.

 

N.B. Comunicato stampa della collega Samantha Berardino

Di Antonio Del Vecchio

Giornalista, scrittore e storico. Ha al suo attivo una cinquantina di pubblicazioni su tradizione, archeologia e storia locale.

Lascia un commento