San Severo, panorama

Il prossimo appuntamento in programma degli Amici della Musica è con l’Orchestra Sinfonica del Conservatorio “Umberto Giordano” di Foggia.

Sarà diretta da Rocco Cianciotta con il violoncello solista Giovanni Gnocchi e le musiche di Sergej Prokofiev. Lo spettacolo si terrà sabato 23 novembre 2019 al Teatro comunale “Verdi” di San Severo alle ore 20.30 (porta ore 20). La serata è organizzata in collaborazione con il Ministero per i Beni e le Attività Culturali – Direzione Generale Spettacolo dal Vivo Roma, la Regione Puglia – Assessorato dall’Industria Turistica e Culturale, la Città di San Severo – Assessorato alla Cultura. L’Orchestra Sinfonica del Conservatorio “Umberto Giordano” di Foggia, composta da circa 50 elementi, è ormai una solida compagine di fondamentale riferimento nella produzione musicale del territorio della Capitanata. Sorta nel 1992 a sostegno delle attività didattiche della classe di Direzione d’orchestra del Conservatorio, ha raggiunto traguardi artistici assai elevati in un repertorio che, spaziando dal barocco ai giorni nostri, estende i propri generi interpretativi dall’orchestra da camera al grande repertorio sinfonico e all’opera lirica. Tra questi vanno innanzitutto menzionate le produzioni nell’ambito della progettazione didattico-artistica del Conservatorio quali i cicli “Il solista e l’orchestra”, le celebrazioni dedicate a Francis Poulenc, Johann Sebastian Bach, Giuseppe Verdi, Umberto Giordano, nonché il tradizionale appuntamento di apertura della Rassegna estiva “Musica nelle Corti di Capitanata” giunta ormai alla 17.ma edizione.L’Orchestra eseguirà la Sinfonia classica e la Sinfonia concertante op. 125 di Sergej Prokofiev. «Siamo orgogliosi di ospitare l’Orchestra del Conservatorio “Giordano” di Foggia – commenta Gabriella Orlando, presidente dell’Associazione. La ricca attività concertistica del Conservatorio rappresenta da diversi anni un importante contributo per il territorio perché forma musicisti e direttori d’orchestra che riscuotono successo e riconoscimenti anche a livello internazionale». / Rocco Cianciotta. Ha compiuto gli studi di Violino, Composizione, Strumentazione per Banda, Musica Corale e Direzione di Coro e si è diplomato con il massimo dei voti e la lode in Direzione d’orchestra sotto la guida di Rino Marrone presso il Conservatorio “Piccinni” di Bari. Ha seguito corsi di Direzione di coro con Mihalka  Gyiorgy e Konrad von Abel e di Direzione d’orchestra con Hans Zender (Mozarteum – Salisburgo), Yuri Ahronovitch (Accademia Ghigiana – Siena).Tra le orchestre più importanti ha diretto l’orchestra “I Pomeriggi Musicali” di Milano. Ultimamente ha diretto al Comunale di Ferrara l’opera “Il mondo della luna” di J.Haydn e “Histoire du Soldat” di I.Stravinsky. Come compositore ha scritto brani sinfonici e arrangiamenti eseguiti in Italia e all’estero (USA e CANADA). Già docente di esercitazioni orchestrali presso i Conservatori di Monopoli, Santa Cecilia (Roma) e Ferrara, Rovigo è docente di Esercitazioni orchestrali al Conservatorio Umberto Giordano di Foggia.

 

 

Di Antonio Del Vecchio

Giornalista, scrittore e storico. Ha al suo attivo una cinquantina di pubblicazioni su tradizione, archeologia e storia locale.

Lascia un commento