Foggia, panorama

Continua il programma Garanzia Giovani, il Piano Europeo per la lotta alla disoccupazione giovanile.

Il programma, adottato dalla Regione Puglia per sostenere l’inserimento lavorativo di giovani diplomati, fino a 29 anni di età, non impegnati in attività lavorative o di studio, è stato prorogato. Nell’ambito di Garanzia Giovani è possibile beneficiare delle attività. Il Programma offre alle Imprese l’Opportunità di attivare tirocini formativi, della durata massima di 6 mesi, sostenendo con risorse pubbliche i due terzi delle spese di retribuzione del tirocinante (su un’indennità di frequenza di 450€ mensili, 300€ sono a carico della Regione Puglia, 150€ a carico dell’azienda ospitante). A.FO.RI.S. – Impresa sociale, come punto di accesso accreditato dal Piano Regionale Garanzia Giovani, mette a disposizione le proprie aule e attrezzature informatiche per fornire informazioni sui servizi e le misure disponibili; sulla rete dei servizi competenti; sulle relative modalità di accesso, fruizione e registrazione, oltre a garantire supporto all’auto-immissione degli utenti nel portale regionale dedicato.A breve in partenza anche corsi gratuiti organizzati da AFORIS per chi è già iscritto o desidera iscriversi a Garanzia Giovani. AVVERTENZE. Regolamento UE 2016/679 (GDPR). Gli indirizzi di posta elettronica presenti nel nostro archivio provengono o da comunicazioni pervenute al nostro recapito o da elenchi e servizi di pubblico dominio disponibili su internet, e vengono utilizzati esclusivamente per fornire informazioni sulle attività e sulle iniziative da noi promosse. A norma del Regolamento UE 2016/679 (GDPR), l’interessato può chiedere la CANCELLAZIONE o l’AGGIORNAMENTO dei propri dati all’indirizzo comunicazione@aforis.it Confermiamo, a quanti ne hanno già fatto richiesta, che è in corso la procedura di cancellazione. Ci scusiamo se la stessa potrà risultare ancora incompleta.

 

Di Antonio Del Vecchio

Giornalista, scrittore e storico. Ha al suo attivo una cinquantina di pubblicazioni su tradizione, archeologia e storia locale.

Lascia un commento