S.Giovanni R., panorama
 

Avviata la campagna di sensibilizzazione della rete solidale ENPA . L’associazione , già attiva su tutto il territorio regionale con 28 sedi , in supporto alle attività della Asl ed in collaborazione con le amministrazioni locali , ha organizzato quattro giornate di sterilizzazione per i gatti randagi in tre comuni pugliesi.

Le sterilizzazioni saranno effettuate dalla dott.ssa Manuela Parretta , affiancata da personale medico locale e dai volontari dell’associazione .Prima tappa San Giovanni Rotondo , a seguire Bari e gli ultimi due giorni a Copertino.L’intento della missione è dare supporto alle attività di sterilizzazione delle asl che si trovano a fronteggiare una vera e propria emergenza.
“ ENPA non è nuova a questo tipo di missioni in Puglia , così come su tutto il territorio nazionale – spiega l’Arch. Daniela Fanelli ,coordinatrice Regionale dell’associazione – ma è la prima volta che la missione tocca più città nell’arco di pochi giorni. Sebbene consapevoli che il nostro intervento non sia purtroppo risolutivo , speriamo di poter dare il nostro piccolo contributo nell’arginare il fenomeno del randagismo . Auspichiamo un incontro con il Presidente Emiliano per discutere di un Piano straordinario di sterilizzazioni sia feline che canine , al fine di affrontare una volta per tutte una questione troppo a lungo dimenticata e che costa ai comuni , e quindi a tutti noi , milioni di euro ogni anno.
Ringraziamo i dirigenti Asl per la preziosa collaborazione , i comuni coinvolti nella missione , tutti i volontari che si sono resi disponibili per le catture e per supportare le attività collegate alla missione.”Il randagismo , in questo caso felino , ha raggiunto dimensioni veramente preoccupanti in tutta la regione.Per i volontari questo implica una mole di lavoro immane , per le amministrazioni un notevole esborso annuale . A questa emergenza non è possibile fare fronte con una gestione di risorse ordinaria , pertanto ENPA chiede al Presidente Emiliano un intervento tempestivo che sia finalizzato a misure straordinarie di prevenzione.

N.B. Comunicato stampa dell’associazione

Di Antonio Del Vecchio

Giornalista, scrittore e storico. Ha al suo attivo una cinquantina di pubblicazioni su tradizione, archeologia e storia locale.

Lascia un commento