Foggia, panorama

Nasce iorestoaperto.it, la piattaforma web totalmente gratuita, e senza fini di lucro, per scoprire le attività che continuano a lavorare. Un servizio pensato dall’agenzia di tecnologia, comunicazione e web marketing Exagon S.r.l. per sostenere chi continua a lavorare e chi ha bisogno di acquistare.

La piattaforma www.iorestoaperto.it segnala le attività che, in questa fase di chiusure forzate, continuano a svolgere il proprio servizio perché trattano beni di prima necessità. Al tempo stesso consente ai clienti di sapere quali sono i negozi aperti e offre le informazioni utili per mettersi in contatto con loro. “Abbiamo pensato – spiega Matteo Foschi, responsabile di Exagon, agenzia di comunicazione foggiana che ha sviluppato la piattaforma – di poter dare un contributo sia a tutti coloro che stanno continuando a lavorare, sia a tutti coloro che hanno bisogno. Crediamo sia un servizio utile perché i bisogni di ciascuno possano essere soddisfatti in modo semplice e nel rispetto di tutte le disposizioni di sicurezza. Se le persone organizzassero il proprio tempo prima di uscire di casa, eliminando i tempi di inutili attese, la possibilità di contagio diminuirebbe”. Chiunque può inserire sul sito un’attività, i titolari delle stesse ma anche un semplice cittadino, inserendo le informazioni di contatto e permettendo ai clienti di ricevere, prima di recarsi fisicamente sul posto, notizie sulla presenza della merce desiderata, sugli orari di apertura e su tutto quello di cui si ha bisogno. Inoltre, in questo modo, sarà possibile, per gli esercenti svolgere le proprie attività evitando assembramenti dei clienti. L’adesione alla piattaforma è completamente gratuita. “Crediamo – ribadisce Foschi – che iorestoaperto.it possa essere un servizio utile, in un momento particolarmente complesso. Ciascuno deve fare la propria parte e noi vogliamo contribuire a rendere più semplice e sicuro il lavoro di quanti, a prezzo della propria sicurezza, continuano a svolgere quelle attività fondamentali per la vita di tutti noi”.

 

N.B. Comunicato stampa di Samantha Berardino.

 

Di Antonio Del Vecchio

Giornalista, scrittore e storico. Ha al suo attivo una cinquantina di pubblicazioni su tradizione, archeologia e storia locale.

Lascia un commento